i matrimoni

Il matrimonio è la concretizzazione di un sogno, un sipario che si apre su una scena che è realtà: un giorno di festa da condividere con coloro che, amandoci, sono presenti per tenerci la mano e sussurrarci “buon viaggio”.

il bouquet

Il Bouquet è l’elemento floreale più importante e non parlo del ruolo che riveste all’interno dell’intero allestimento, ma dell’emozione che dona alla sposa: stringerlo tra le mani significa afferrare il sogno, essere dentro la favola.

Comporlo significa interpretare questo sogno, dargli forma significa creare armonia tra desideri, abito e corporatura della sposa.

Da grande romantica, devo confessarti che le spose che più adoro sono quelle che si presentano alla cerimonia (che sia religiosa, civile o simbolica) con il bouquet in mano, quelle che scendono dall’auto illuminate dalla gioia e che, passo dopo passo, fanno tremare le gambe di emozione allo sposo.

le bottoniere

Ci sono due momenti, nel giorno di un matrimonio, che mi emozionano. E per “emozione” intendo un nodo alla gola di pura gioia, accompagnato da una sensazione di soddisfazione e voglia di fare: il primo è il viaggio d’andata, quando sono sola con la musica, dopo aver caricato il furgone e sto guidando in direzione chiesa o location. Di lì a poco so che vedrò lo stancante lavoro del giorno prima trovare la propria espressione e non vedo l’ora.
Il secondo è quando fisso le bottoniere a sposo, testimoni, papà ecc…Ecco: questo è il momento che più mi frega e nemmeno so spiegare il perché. Forse perché tutto si è compiuto, forse perché di lì a poco vedrò la sposa, che è sempre uno spettacolo da togliere il fiato, forse perché tutto, quel giorno, è speciale grazie anche al mio piccolo contributo.
Di solito gli uomini a cui metto le spille sono molto incuriositi, guardano il punto in cui viene agganciata schiacciando il mento sulla camicia e spostando lo sguardo sulle mie mani e i piccoli fiori.
Così io passo inosservata e posso tenere gli occhi lucidi senza imbarazzo. 

gli allestimenti

Chiesa, castello, aula consiliare o giardino, auto, location… Tutto dovrebbe essere allestito seguendo un tema che rispecchi gusti, desideri, personalità, vissuto degli sposi e che sia in armonia con gli spazi, perchè anche i luoghi hanno un’anima ed è doveroso rispettarla. Detto questo, anche in tal caso non credo esistano regole.

Via libera quindi all’uso di nuovi materiali, a quelli già visti, agli abbinamenti cromatici audaci o a quelli monocromatici. Anzi… Forse una regola c’è ed è un consiglio che do agli sposi: dovete sentirvi a vostro agio.

E c’è un’ultima cosa che mi permetto di scrivere: se sogni un matrimonio dal sapore classicheggiante, forse OPI ILLI non fa per te.

OPI ILLI di Roberta Santilli – Via Bellini 5 – 24129 Bergamo
tel. (+39) 331 3275307 – fiori.opiilli@gmail.com – P.I. 04152430163

Copyright © 2018 OPI ILLI. Tutti i diritti riservati.