The Love Affair: ti aspetto il 20-21 ottobre

The Love Affair: ti aspetto il 20-21 ottobre

Sabato 20 e Domenica 21 Ottobre sarò a Milano a The Love Affair, l’unica fiera dedicata al mondo wedding a cui ho sempre sognato di partecipare.

Visitare questo evento è come essere proiettati in un altro mondo: a cominciare dalla location – le Officine del Volo, all’interno del complesso storico delle ex officine storiche aeronautiche Caproni- caratterizzata da un’architettura industriale estremamente affascinante (il mio piccolo stand troverà spazio nella prima sala che incontrerai lungo il percorso: la Monoplano).

Ho visitato le ultime due edizioni e, attorno a me, ricordo di aver visto espositori che si avvicinavano molto al mio gusto. Da lì il desiderio, il sogno, di partecipare come espositore.

Le coppie di futuri sposi che visitano questa manifestazione immaginano un matrimonio incantevole, che rispecchi loro stessi e che, allo stesso tempo, sia rispettoso dell’anima della location scelta; desiderano composizioni floreali poco classiche, dallo stile naturale (no composizioni scultoree o bouquet a palla, ma elementi che rappresentino i fiori così come li vediamo in natura), e ancora cercano fedi uniche, create per loro, che abbiano un valore aggiunto, così come i confetti o le partecipazioni…per non parlare degli abiti.

Ma consiglio la visita anche a chi non si deve sposare: l’ingresso è gratuito e passeggiare tra i vari stand è un ‘esperienza unica. Si respira un’atmosfera fiabesca, si assapora l’autunno guardando fuori dalle vetrate tanto caratteristiche; la foschia autunnale si mescola perfettamente alla visione degli edifici adiacenti in mattoncini e ci si sente persi in un’altra dimensione. Il servizio bar è una coccola.

Perciò vieni a trovarmi!
Saremo io e Ilaria, che, da quest’anno, si occuperà di progettare le partecipazioni.

 

La quinta stagione: aspettando il Natale

La quinta stagione: aspettando il Natale

Lenta, calda, avvolgente, all’inizio malinconica e, infine, frenetica. La quinta stagione esiste solo per un determinato tipo di persone: quelle che hanno una spiccata passione per il Natale.

Io sono tra queste e continuerò a scrivere usando il “noi”.

La quinta stagione ha inizio con la fine delle vacanze estive e l’arrivo di Settembre. Dapprima ci sentiamo malinconici, ma sappiamo che dobbiamo andare avanti, che le belle giornate stanno per concludersi e, se nella mente ci sfiora il pensiero del Natale, ci sentiamo felicissimi.

Se stai pensando che la quinta stagione e l’autunno coincidano, significa che non fai parte delle persone di cui parlavo all’inizio. No no!

L’autunno è il tepore dei primi maglioni, la magia di vedere la luce dentro casa quando si torna la sera, la voglia di cucinare, di accendere il forno, d’impiattare coi colori meravigliosi di questo periodo, di andare al cinema, di svegliarsi sotto i primi piumoni leggerini, di sentire il bisogno della prima sciarpa dopo un pomeriggio con l’aria frizzantina in faccia.

La quinta stagione si fa accompagnare da tutto questo calore di colori, profumi, ma la sua essenza è l’attesa e va ben oltre il meteo e le ricorrenze tinte di arancio.
Noi stiamo aspettando che arrivi il Natale!
Stiamo pensando a quale tovaglia scegliere, a quali bicchieri utilizzare, a quali regali fare, a cosa chiedere a Santa Lucia (perchè a Bergamo è più attesa di Babbo Natale), stiamo sognando ad occhi aperti di scovare una pasticceria sconosciuta, che faccia un panettone da urlo.
E stiamo pensando agli addobbi.
E allora facciamo seccare fiori, raccogliamo pigne e bacche durante passeggiate in montagna, guardiamo fisso il calendario per capire quale potrebbe essere il fine settimana adatto ad una gita ai mercatini, andiamo alla ricerca di carte e nastri possibilmente di colori diversi dall’anno precedente, acquistiamo miscugli per caffè o tisane con un bel “christmas” messo davanti, che è un modo per capire che dentro ci saranno cannella e chiodi di garofano e sapremo che, magari non le berremo, ma abbiamo la certezza che il loro profumo in casa ci farà godere.
Sta arrivando il Natale…yeahhh…fanc*** se farà freddo, se pioverà tanto, se una nevicata ci bloccherà in mezzo al traffico: lui arriverà!

Io, nella mia piccola fioreria, aspetto TE che sei a conoscenza dell’esistenza della quinta stagione per realizzare tante decorazioni.
Man mano decideremo corsi e date. Se hai idee da suggerire scrivimele e…Buona attesa!